2012 | ARTE:GESTI = VITA: ATTIMI

di Alessandro Ciffo
a cura di Serena Mormino
Testi: Serena Mormino
Fotografia: Andrea Tonella, Emilio Tremolada, Dario Diarena
Edizioni: Must Gallery CH

L’Arte è fatta da Gesti… La Vita di Attimi…

Una proporzione matematica per definire Ciffo, perché il suo lavoro è gestuale, ma schematico, preciso, indiscutibile come un assioma.
Alessandro Ciffo nasce inconsapevolmente artista.
Si scopre tale solo dall’incontro casuale con il silicone che lo cattura, lo stimola, lo mette in discussione… le sue mani diventano capaci di plasmare Arte.
L’attimo ha trasformato la sua vita; l’incontro con il Silicone lo ha fatto scoprire ambasciatore di concetti, emozioni, sperimentazioni.
Ha trovato in sé una creatività che ancora non lo aveva pervaso e sopraffatto, una capacità tecnica ed estetica di cui non era consapevole.
La materia lo ha stimolato e lo spinge ogni attimo a sperimentare la materia stessa e a ricercare nuove tecniche compositive, di applicazione e nuove architetture.
Il Silicone è vivo, si muta, si fa plasmare e, al contempo, ha uno sviluppo imprevedibile, talvolta incontenibile.
Ecco che le mani e la mente di Ciffo cercano di assecondarlo e di sfidarlo, studiando e progettando con la materia stessa strutture per contenerlo… Nasce Iperbolica
Associa tecniche di lavorazione precise per definire i contorni e gli sviluppi del silicone, per poi lasciarsi nuovamente sopraffare dalla materia che urla il desiderio di riprendere il ruolo di protagonista anche nella scelta delle forme.
Attimi di concentrazione e attimi di estasi…
Nasce Gesto Unico, l’attimo o i pochi istanti in cui la mano sapiente ed esperta dell’uomo permettono al silicone di vivere, di scegliere gli spazi, le forme, i colori. Pochi attimi in cui studi, ricerche, sperimentazioni di anni trovano, magicamente e inaspettatamente, la perfezione della composizione chimica, della forma informale e della progettazione apparentemente ideata, ma in realtà frutto della metamorfosi della materia.
Il silicone e le mani di Ciffo, in un connubio perfetto di equilibri, generano forme dalla naturalezza disarmante. Hanno la capacità inspiegabile di ricreare inconsapevolmente le forme della natura.
Sembra fare tutto la Materia, ma perché Lui ha la consapevolezza di essa e la volontà, la dedizione totale, la passione per renderla viva e protagonista.
L’artista è Uomo, quindi unico punto di congiunzione tra Arte e Vita, tra linguaggio di comunicazione e concetti da tramandare, tra emozione e vissuto, tra materia e arte plasmata per essere vissuta.
Lui si lascia pervadere dalle emozioni, con la consapevolezza del lavoro e della tecnica.In un Gesto Unico lascia che LEI, la Materia, componga opere d’Arte, spesso bianche, candide, pure, contaminate da attimi di colore che impreziosiscono e danno carattere. Il colore inaspettato si sviluppa, si dilata, si fonde con altri attimi di pantone e genera materia con una chimica precisa ma dall’aspetto totalmente diverso e riconducibile ad altra materia storicamente più preziosa. Silicone come vetro, come ambre, come foglia oro, leggero, delicato, trasparente o forte e deciso come il marmo.
LUI studia, forgia, analizza, crea vita a LEI, per LEI: la Materia.
Quasi un gesto d’amore, un incontro voluto da una forza superiore, capace di generare nuove forme come fossero nuove vite.

Il giorno XIII del mese di Ottobre MMXII
Serena Mormino

All contents by Alessandro Ciffo © 1998-2017

Site design by Kdesign | Smart code by Ophera747