15/04/2018

Esperienza al silicone

Il 15 aprile Contraste ospiterà Alessandro Ciffo per la terza edizione di Esperienza al Silicone.


La filosofia di lavoro del trio di Contraste - composto da Matias Perdomo, Simon Press e Thomas Piras - trova molti riscontri in quella di Alessandro Ciffo e, in occasione di questa cena, i quattro propongono un menù, studiato e realizzato insieme trasformando la materia per stupire ed emozionare.

Il silicone, che negli anni passati ha avuto prima il ruolo di super cie, 10 tovaglie per 10 tavoli, e poi di supporto, 10 piatti per 10 portate, in questo terzo atto diventa contenitore. Le dieci portate, risultato dello scambio tra i particolari modi di interpretare, manipolare e presentare che caratterizzano il lavoro di Ciffo e Perdomo, vedono la materia prima come punto di partenza per un dialogo più profondo.

Il menù nelle precedenti edizioni nasceva da esperienze lontane e particolari, unite dalle passioni comuni, ma senza una reale contaminazione dei diversi ambiti lavorativi. Dal confronto avvenuto negli ultimi tre anni e dal reciproco contributo che riscontrano nel loro processo creativo, Contraste e Alessandro Ciffo approfondiscono la collaborazione tesa alla definizione di un menù che diventi sintesi delle loro ricerche, sia personali sia collettive.

La memoria del gusto, il prodotto e la tecnica - elementi fondamentali del processo creativo per Matias Perdomo - vengono interpretati alla luce delle possibilità del silicone per rendere completa e totalizzante l’esperienza gastronomica.

La cucina ambisce a essere non solo cibo, ma un viaggio nella memoria e nelle emozioni. Ogni portata ha una precisa identità e ogni piatto deve raccontare una storia che parli al singolo: l’invito, durante la cena, è quello di rapportarsi al cibo senza preconcetti. L’esperienza richiede la disponibilità del cliente a confrontarsi personalmente con il piatto senza condizionamenti legati alla tradizione gastronomica o alla rappresentazione. 

La tendenza contemporanea del volere conoscere tutto a priori per definire e catalogare rende sempre più dificile mettere il visitatore nella condizione di vivere un’esperienza sensoriale immersiva e di sperimentare un confronto diretto con l’oggetto della sua attenzione.

Seguendo il processo conoscitivo che porta alla conoscenza di un elemento solo attraverso la sua descrizione e non tramite confronto diretto, un’informazione dichiarata, o in questo caso un’emozione, perde automaticamente parte della sua forza nel momento stesso in cui è anticipata.

In cucina questo essere legati alla raffigurazione, per Contraste, si riflette con la perdita della possibilità di stupire e con un impoverimento del raffronto diretto tra cliente e la materia prima poiché la memoria legata alla tradizione prende il sopravvento. Nell’ultimo anno lo chef Perdomo, spinto da questa inquietudine provocata dall’esagerazione del  figurativo e motivato dalla necessità di staccarsi dalla rappresentazione formale, ha improntato la sua ricerca gastronomica verso l’astratto. Il lavoro di Ciffo invece, orientato verso la determinazione dell’involucro, è culminato nella definizione di forme concrete e funzionali.

Attraverso l’illusione resa possibile dal silicone, il contenitore diventa chiave di accesso per l’esperienza e fornisce l’input  figurativo, necessario alle portate astratte di Perdomo, per legarsi alla memoria del singolo e permettergli di entrare in contatto con il lato emozionale del cibo.

L’intenzione di Contraste non è quella di dichiarare e cercare di raccontare un’emozione personale ma piuttosto il tentativo di rappresentare il gusto delle emozioni. L’obiettivo della cena è che il cliente si confronti direttamente con le creazioni di Matias Perdomo senza preconcetti mentre gli involucri di Alessandro Ciffo accompagnano il cibo dalla preparazione alla composizione, dalla presentazione al consumo per una totale esperienza al silicone. 


Contraste | 15 aprile 2018 - Ore 20.00

 Via Meda 2, Milano
+39 0249536597
www.contrastemilano.it 

 

 

 

All contents by Alessandro Ciffo © 1998-2017

Site design by Kdesign | Smart code by Ophera747